B&B Casa Calleri, Lusso seicentesco

B&B Casa Calleri, Lusso seicentesco

Casa Calleri è un b&b situato a Briaglia, piccolo comune nelle Langhe Monregalesi. L’antica cascina del ‘600, completamente ristrutturata, offre pace, tranquillità e un panorama mozzafiato sull’area circostante. Per questa meravigliosa struttura Daniele, il proprietario, ha scelto di affidarsi ad Idea di Idroterm.

È una sera qualunque quella in cui Daniele vede la grande casa ricoperta di edera con il magnifico portone in legno. Sta tornando in macchina con Tabata, la sua cagnetta, dopo un appuntamento dal veterinario. È a Briaglia, un piccolo borgo incastonato tra Mondovì e Vicoforte. A quelle zone Daniele è legatissimo, essendo vicese di nascita ed è proprio lì che sta cercando le mura per realizzare il suo sogno. Non un posto qualunque, il desiderio di Daniele è quello di svegliarsi ogni mattina con la vista sul maestoso Re di Pietra, il Monviso. Non un progetto qualunque ma quello di una casa che accolga chi ha bisogno di staccare la spina dalla frenesia e dalla quotidianità, chi cerca un luogo dove ricaricarsi e coccolarsi tra comodità e natura. Daniele tornerà altre quattro volte a visitare la tenuta: l’ultima alle prime ore del giorno per godersi il panorama mozzafiato, colorato dai giochi di luce dell’alba. In quel momento ha capito che era la casa giusta e non poteva farsela scappare.

Il sogno prende forma

Iniziano così i progetti e i lavori per restaurare l’immobile, cercando di mantenere quell’atmosfera da palazzo seicentesco che tanto gli appartiene. Daniele non è uno sprovveduto, dopo una vita da artigiano, sa cosa vuole ottenere e a chi rivolgersi. “Abbiamo scrostato, pulito e sabbiato oltre 800 metri quadri di volte e pareti. Mi sono affidato ad artigiani locali per riportare alla luce tutti i dettagli storici: dai mattoni a vista dei soffitti ad arco, alle vecchie pareti in pietra”. In tre anni, grazie anche ai genitori di Daniele: Anna e Piero senza i quali nulla sarebbe stato possibile, prende vita il Bed & Breakfast Casa Calleri, il tutto frutto dell’unione delle idee proposte dalla proprietà a quelle dell’Architetto Andrea Barberis dello Studio Golinelli e alla preziosa consulenza di Consuelo Vitali di Idroterm.

Un panorama mozzafiato

Il maestoso portone in legno che aveva colpito Daniele viene mantenuto e restaurato e diventa l’ingresso alla residenza,composta da una vasta area comune, tre camere e cinque appartamenti che offrono viste mozzafiato sull’arco alpino, il Monregalese e le Langhe. Proprio da qui, infatti, prendono il nome la maggior parte delle esclusive sistemazioni per gli ospiti. Disposte in base alla strepitosa vista che offre Casa Calleri ci sono la camera Piazza, con balcone panoramico sulla collina del rione originario della città Mondovì, gli appartamenti che offrono uno sguardo sulle coltivazioni di Alta Langa e sulle catene montuose di Bisalta, Mondolé, Monviso e Saline. Altre due camere, invece, sono dedicate alla storia di Briaglia: Sol invictus riguarda la straordinaria e singolare caratteristica di una grotta artificiale locale in cui il sole rinasce la mattina dopo il solstizio d’inverno, raggiungendo con i suoi raggi le pareti e il pavimento, fino alla camera terminale; Menhir, invece, prende il nome dai megaliti a forma di obelischi, animali o umani tipici della zona, risalenti al periodo dell’occupazione ligure della pianura padana, con probabile origine nell’Età del Bronzo.

L’accoglienza moderna a passo antico

La zona giorno è caratterizzata da colori caldi, cromaticamente rilassanti, tra il ricercato parquet, la grande e attrezzata cucina verde salvia e le volte in mattoni particolarmente curate. Il terrazzo affaccia sul giardino ed ha una vista che arriva alla Langa e, nelle giornate più limpide, alla catena del Monte Rosa. Un esempio di accurato restauro è l’imponente parete in pietra che fa da testiera al letto matrimoniale dell’appartamento Alta Langa, l’alloggio di ampie metrature al secondo piano, comodamente raggiungibile anche in ascensore. Un pezzo unico, rustico ed elegante che impreziosisce la camera da letto in stile minimal e raffinato. Originale e di gran pregio il bagno, dalla linea essenziale, con cementine Azulay di Mutina che spiccano tra i giochi di forme e colori del rivestimento delle pareti e della doccia Acquabella Slate.

La storia rivive nell’eleganza

Altro appartamento di pregio al secondo piano è il Bisalta, in cui sapienza e pazienza degli artigiani locali hanno riportato alla luce volte e pareti in mattoni e pietre che regalano uno scorcio di storia di quello che la casa era nel passato. Dal balcone della zona giorno si gode di una vista incomparabile sulla Bisalta – montagna simbolo di Cuneo – e su parte dell’arco alpino. Di particolare finitura il rivestimento del bagno Apavisa serie Ozone Collection che impreziosisce la muratura bianca con pianelle floreali esagonali, formando un alveare di boccioli che ben si accostano alle linee ferme del mobilio. La luminosa area finestrata offre un prezioso contrasto con la muratura rossastra della volta.

Dalle volte seicentesche agli animali tropicali

L’atmosfera del passato si respira anche nella camera Piazza, intima e confortevole, situata al primo piano. I mattoni antichi del soffitto sono accompagnati da tenui colori alle pareti dando un senso di pace e quiete. Il caratteristico antico scrittoio che accoglie le stoviglie di cortesia ben si accosta al caldo parquet e alla struttura sospesa del letto alla francese. Il bagno è una sorpresa di colori: la tappezzeria della docciaInkiostro Bianco Sang Real EQ Deco in fibra di vetro – strizza l’occhio alla fantasia dell’ospite, trascinandolo in una giungla, circondato da uccelli e fiori tropicali.

Un solido legno in coppia con leggiadre farfalle

Sempre al primo piano, nell’ampia camera Sol Invictus, il vero protagonista è il legno: dal parquet, alla testiera del letto, ai comodini. L’elegante finestra porta al terrazzo che affaccia sull’intimo e riservato giardino della casa, sul paese di Briaglia e sulle montagne. Il bagno stupisce con la tappezzeria in fibra di vetro Sketchboo EQ Deco di Inkiostro Bianco che presenta con morbidezza grandi fiori ed eleganti farfalle, arricchendo il buon gusto delle finiture.

Modernità fa rima con accessibilità

Al primo piano, con comodo accesso anche tramite ascensore, la camera Menhir ha l’unicità di essere completamente accessibile anche a passeggini e sedie a rotelle. Anche in questo caso, le volte murarie fanno capolino sopra i ricercati mobili, accostando antico e moderno con raffinatezza. Il bagno, perfettamente ottimizzato per ogni tipo di necessità di accesso, presenta un affascinante gioco di muratura grazie a cerulei pannelli rettangolari di Tonalite nuance salvia. L’accesso al terrazzo completa la stanza, conducendo l’ospite al balcone panoramico.

La storia nelle parti comuni

Nella sala dedicata alla colazione e al ristoro il pavimento è caratterizzato da piastrelle multiformato di Blustyle serie Chateu Royal. La sala è situata nella parte più antica del casolare, come si può immediatamente notare grazie alle volte in mattone che accompagnano fin dall’ingresso e alla presenza dell’antico forno cinquecentesco, la sala risulta particolarmente luminosa grazie all’accostamento tra il colore chiaro delle pareti e le diverse piccole finestrelle disposte sopra i tavoli. Per ampliare la sala, è stato ricavato nuovo spazio da quelle che dovevano essere le stalle del signorotto della Casa, sostituendo le murature ormai desuete con ampie vetrate per offrire all’ospite la visione del curato giardino e dell’incantevole panorama.

Immersi nel relax ma ad un passo da tutto

Casa Calleri è aperta al pubblico da ottobre 2023 e ha già ricevuto molti apprezzamenti dai diversi ospiti, come racconta Daniele: “Oltre alla bellezza della tenuta, siamo anche molto apprezzati per la sua posizione strategica: in poco tempo i nostri ospiti possono visitare la città di Mondovì e il Santuario di Vicoforte, ma anche immergersi nella natura con una visita all’oasi di Crava-Morozzo o alle Grotte di Bossea, o raggiungere le Langhe e le loro cantine o ancora scoprirsi sportivi tra sci e trekking o rilassarsi nei centri termali”.
A questo proposito, i sogni di Daniele non si sono fermati e ha previsto, nel prossimo futuro, la realizzazione di una piscina scoperta, ad uso esclusivo degli ospiti, e un’intima e moderna spa, per aumentare ancora l’offerta di comfort e relax della prestigiosa Casa Calleri.